L’eroe


Spider-Man-3-6612

Sono anni ormai che navigo nel mondo della fantascienza, cercando con la fantasia tra gli angoli nascosti e oscuri della psiche umana, sperando di trovare quello che dovrebbe essere un buono spunto, un trampolino che dia il giusto slancio per animare scene avvincenti e appassionate per dare il giusto peso, il corretto risalto, al significato della parola “eroe”. Ma chi è il vero eroe? Cosa rende un individuo un eroe? Quali sono gli schemi di pensiero che animano, che alimentano il vero eroe? Può un eroe provare dei reali sentimenti, o meglio, può un eroe farsi coinvolgere da quelli che sono i sentimenti di un comune essere umano? Può un eroe farsi coinvolgere da tutte quelle sfaccettature di pensiero che sono presenti in un normale individuo? Credo fermamente, che il termine classico che in qualche modo “ghettizza” un racconto, relegandolo in quel frangente, che chiamiamo fantascienza, sia cambiato in questi ultimi anni. Sono sempre più convinto che la fantascienza così come noi la conosciamo oggi, sia in realtà quello che noi consideriamo come il “presente”. Credo che la vera fantascienza in realtà, sia la nostra vita, così come viene oggi vissuta. Astronavi e mondi alieni, fanno a mio avviso parte di una fantascienza stantia, troppo vecchia e forse troppo decrepita affinché possa, oggi, rendere il giusto peso, il giusto valore al termine, alla figura dell’eroe. Mi vedo quindi costretto ancora una volta, a rivedere tutta una serie di preconcetti che rendono la fantascienza, fantascienza. La nostra società, il nostro modo di vivere, le nostre conquiste che il più delle volte, sono tutto fuorché eclatanti, non fanno altro che sbilanciare il termine di eroe, sbilanciandolo a tal punto, da rendere un comune essere umano, un eroe. Il vero eroe oggi è il padre di famiglia, un singolo individuo che, con molta fatica cerca di portare avanti, di animare, di alimentare quello spicchio di vita che gli appartiene. Siamo troppo immersi nella falsità tecnologica, quella sorta di produzione forzata che alimenta con una catena di montaggio che non termina mai, una realtà che non ci rende giustizia. Con tutte le nostre conoscenze, se da un lato vomitiamo innovazione a ciclo continuo, dall’altra stiamo perdendo il vero senso della realtà, il vero senso della vita. Quindi oggi chi è il vero eroe? Oggi, credo che in parte lo siamo un po tutti. Dal più piccolo al più grande, siamo tutti eroi. Dobbiamo rivedere parte dei nostri propositi certo, ma forse e proprio questa volontà nel portare avanti anche sbagliando le nostre idee, che oggi sono sempre più convinto che il vero eroe non è altro che il comune essere umano, che nella sofferenza, nelle avversità, cerca nonostante tutto una via per proseguire. Se è questa la chiave che potrà aprire le porte della saggezza è ancora un mistero, ma di una cosa sono certo, oggi, il nostro mondo, ha più eroi di quanti ne aveva mille anni fa.

M.C.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.